Bioedilizia è un termine che, soprattutto nella realtà attuale, sentiamo ripetere molto spesso: costruire green, basso impatto ambientale, bioarchitettura, sostenibilità e molto altro.

Sei sicuro di sapere davvero cosa significa possedere un’abitazione costruita in bioedilizia?

La bioedilizia è, in generale, un metodo di costruzione o ristrutturazione di un edificio che ha lo scopo di creare una soluzione ipiù ecologica possibile attraverso l’integrazione e l’ottimizzazione di materiali naturali con tecniche costruttive innovative. Gli obiettivi sono la riduzione dell’impatto ambientale e il basso consumo energetico.

Le case bioedilizia sono realizzate con una tecnica che combina il basso impatto sull’ambiente circostante con le alte prestazioni per permettere il massimo risparmio energetico senza dimenticare il benessere per chi vi abita.

Materiali utilizzati nelle case in bioedilizia

La forza della bioedilizia risiede soprattutto nella scelta accurata dei materiali che permettano un’elevata resa consumando il minimo energetico possibile. Alcuni dei materiali più utilizzati in questo settore sono il legno e i suoi derivati: sughero, fibra di legno, lana di cellulosa; sono sostanze che permettono il rispetto dell’ambiente sia in fase di costruzione che durante l’utilizzo dell’edificio e risultano efficienti nell’evitare dispersioni di calore e sprechi energetici in generale.

Vantaggi bioedilizia

Con la scelta di costruire case in bioedilizia i vantaggi sono numerosi e in ambiti diversi, dal rispetto dell’ambiente al benessere di chi vi abita.

Benefici ambientali:

  • Riduzione degli sprechi di risorse energetiche e di acqua;
  • Miglioramento della qualità dell’aria e dell’acqua che ci circondano;
  • Conservazione delle risorse naturali e abbassamento delle emissioni di CO2;
  • Rispetto dell’ambiente e degli ecosistemi.

Benefici economici:

  • Riduzione dei consumi e quindi dei costi;
  • Riduzione dei costi di produzione.

Benefici sociali:

  • Miglioramento della qualità della vita grazie al basso impatto ambientale delle case in bioedilizia;
  • Elevato comfort abitativo;
  • Miglioramento della salute per chi decide di costruire un’abitazione ecologica.

Quanto costa una casa sostenibile?

Decidere di costruire case in bioedilizia è, molto spesso, un’opzione scartata a prescindere dai clienti in quanto il senso comune porta a pensare che sia molto, forse troppo, costoso. Questo è un errore più diffuso di quanto si pensi.

Scegliere case in bioedilizia è un investimento che, sicuramente, a primo impatto sembrerebbe molto più costoso di soluzioni più tradizionali: i materiali sostenibili hanno, in media, costi più elevati rispetto ai loro corrispettivi normalmente inquinanti.

Il vero risparmio in questo settore risiede nell’abbassamento dei costi che tali materiali permettono per il funzionamento di un edificio. Oltre a questo, il risparmio si vede anche nei bassi costi della gestione e della manutenzione dell’edificio stesso nel tempo. È stato calcolato che il risparmio in una casa in bioedilizia energeticamente efficiente in un anno si aggira intorno al 40% rispetto ad una casa non ecologicamente ottimizzata.

La bioedilizia è la scelta del futuro: rispetto dell’ambiente e grande risparmio economico. Marchi Silvio si impegna a proporre soluzioni sostenibili per la costruzione di edifici a basso impatto energetico, scopri maggiori informazioni sul nostro sito e richiedi un preventivo per una casa ecologica su misura per te.

Lascia un commento