Chiunque abbia fatto dei lavori in casa conoscerà la complessità (e la spesa) che comporta la ristrutturazione di una casa o di un appartamento, ma si ricorderà anche dell’emozione e della soddisfazione che regala il restyling del proprio ambiente domestico.

Proprio come noi umani, infatti, anche l’immobile in cui viviamo è soggetto al deterioramento: per questo di tanto in tanto un cambiamento estetico è più che consigliato, sia per ammodernare che per riorganizzare al meglio i propri spazi abitativi.

 

A volte però si hanno tante o troppe idee e buoni propositi, e mettere insieme più teste non è facile. Ecco quindi uno spunto degli interventi basilari per iniziare un’opera di restauro o di ristrutturazione in casa o in appartamento:

– Realizzare degli open-space.
Questo è un ottimo trucco per far sembrare la casa più grande. Grazie agli archi e alle porte scorrevoli, sarai tu a giocare con gli spazi e a decidere quando dividere o unire i locali interni;

– Isolare termicamente la tua abitazione.
Puoi farlo installando delle nuove finestre e porte isolanti o realizzando un cappotto termico sulle pareti e sul tetto;

– Rendere l’abitazione più ecologica.
Con la bioedilizia, rispetterai la natura e potrai ottenere un notevole risparmio energetico tramite l’uso di isolanti naturali e materiali come il legno. Impiegato nella creazione di abitazioni vitali ed equilibrate, il legno è infatti uno tra i materiali più rinnovabili presenti sul mercato, soprattutto se proviene da foreste certificate.

 

Alla luce delle modifiche che si scelgono di eseguire, la prima informazione che solitamente si va a ricercare è il costo dell’intervento, quanto meno per farsi un’idea generale di spesa senza farsi cogliere di sorpresa quando arriva il preventivo. Ma il 2018 ha in serbo una bella notizia, perché grazie alla proroga del bonus ristrutturazioni promossa dallo Stato, fino al 31 dicembre sarà possibile ottenere una detrazione pari al 50% sui lavori edilizi, per una spesa massima di €96.000 a unità immobiliare.

La cattiva notizia, invece, è che a partire dal 1° gennaio 2019 questo bonus tornerà alla sua misura originaria, che prevede una detrazione Irpef pari al 36% delle spese sostenute, per una spesa massima di €48.000 euro a unità immobiliare.

Pertanto, se l’idea di ristrutturare la tua casa o il tuo appartamento è in procinto di essere realizzata, il nostro primo consiglio è di cominciare i lavori al più presto in modo da riuscire a terminarli entro quest’anno, il secondo è di affidarti a una impresa edile che oltre a garantirti serietà, professionalità e affidabilità, sappia anche guidarti lungo il processo di trasformazione del tuo immobile: dal progetto fino alla definizione dei dettagli e delle ultime tendenze del mercato immobiliare.

Per esempio, negli ultimi anni il bagno non è più concepito soltanto come una stanza di servizio necessaria e prettamente funzionale. Oggi il bagno è visto come un ambiente da personalizzare, dove convivono stile, tecnologia e nuovi trend, e che merita perciò la stessa dignità delle altre stanze della casa.

 

Nella maggior parte dei casi, chi sceglie di restaurare o di ristrutturare il proprio bagno si focalizza sulla ricerca di idee per le piastrelle. Tuttavia, esistono diverse altre opzioni che possono essere considerate. Il parquet, per esempio, ha iniziato a essere di gran moda, poiché è semplice da pulire e grazie alle particolari resine applicate anche impermeabile, resistente all’umidità e capace di conservarsi nel tempo. Da tenere in considerazione è anche il microcemento, che ha un’ottima resistenza all’acqua e all’umidità, necessita di poca manutenzione e dona all’ambiente un’atmosfera minimale, molto diversa dai soliti bagni.

 

Presa coscienza di tutte queste informazioni, è tempo di iniziare il tuo progetto! Se desideri avere dei consigli su misura per te, i professionisti della Marchi Silvio SAS ti guideranno passo a passo nella scelta giusta per la tua ristrutturazione domestica. Chiamaci per credere!

 

Lascia un commento